informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Inventarsi un mestiere? Ecco da dove partire

Commenti disabilitati su Inventarsi un mestiere? Ecco da dove partire Studiare a Potenza

Ti stai chiedendo come inventarsi un mestiere? O forse vorresti creare un nuovo lavoro da zero che ti soddisfi e ti permetta di guadagnare quanto desideri? O perché no, vuoi forse sapere come reinventarsi un lavoro? Beh che dire, sei nel posto giusto al momento giusto: in questa guida potrai trovare degli spunti utili a raggiungere il tuo obiettivo. Sicuramente la tua missione non è facile, ma non impossibile: la pazienza e la perseveranza sono armi indispensabili. Allora prenditi qualche minuto e leggi i nostri consigli, non te ne pentirai.

Al giorno d’oggi, trovare un lavoro è un miraggio per molte persone: da un lato i giovani spesso sono chiamati a svolgere lavori precari pur di ottenere una propria indipendenza, dall’altro molti adulti, intorno ai 50 anni, trovano le porte chiuse perché ritenuti troppo grandi per ricoprire determinati ruoli. Come fare in questi casi? Semplice, bisogna reinventarsi un lavoro.

LEGGI ANCHE – Come trovare lavoro in fretta: 6 consigli da seguire.

Il lavoro, questo sconosciuto

Molti non sono soddisfatti del proprio impiego, per lo stipendio troppo basso, oppure perché le mansioni che sono chiamati a ricoprire non sono nelle loro corde, e dunque desiderano poter trovare qualcosa che sia più vicino alla loro realtà.

LEGGI ANCHE – Come diventare consulente bancario: studi e opportunità.

Come si ricomincia nel mondo del lavoro?

In molti si sono fatti questa domanda. Partiamo da una prima considerazione di fondo: non c’è una regola fissa. Infatti, molto dipenderà dalla persona, dai suoi obiettivi e dalle sue ambizioni, nonché dall’età. Ebbene sì, questa non è certamente da tralasciare, anzi.

Perché? Perché l’età è sinonimo di esperienza. Questa considerazione può permetterci di scindere il mondo dei lavoratori in due grandi categorie: da un lato il mondo giovanile che, una volta terminati gli studi, si appresta ad affrontare il mondo del lavoro con determinazione e voglia di fare, ma che molto spesso si trova a fare i conti con un alto livello di disoccupazione che ne impedisce una stabilità economica; dall’altro il mondo degli adulti, persone che hanno maturato esperienza lavorativa e che se necessario sanno reinventarsi. Due categorie così diverse ma allo stesso tempo unite da un unico, grande obiettivo: un nuovo lavoro.

Ma come inventarsi un mestiere?

È un processo lungo e tortuoso, non necessariamente esoso in termini economici, ma certamente in termini di tempo e applicazione. Chiunque desideri inventarsi un lavoro, deve fare in modo che vi sia un punto di contatto tra bisogni, passioni e competenze:

  • I bisogni di una specifica nicchia di mercato a cui intendi rivolgerti;
  • Le passioni che hai e coltivi e che vorresti trasformare nel tuo lavoro;
  • Le competenze pratiche, ovvero le skill che ti contraddistinguono dalla concorrenza e che ti permetteranno di raggiugere il tuo obiettivo.

Solo conoscendo i bisogni del tuo target e possedendo le giuste competenze potrai ottenere il meritato successo. Ricordati che le passioni sono importantissime per inventarsi un mestiere, ma non sufficienti a garantirti il risultato sperato. La passione è un input imprescindibile perché rappresenta il desiderio che ci spinge all’azione, e dunque è fondamentale averla e coltivarla con determinazione e coscienza.

Reinventarsi un lavoro: come fare?

Come abbiamo detto prima, non esiste una regola fissa, ma piuttosto degli aspetti che a nostro avviso devi tenere bene in testa. Quali? Vediamoli insieme:

  • Svolgi un’attività parallela: questo è importantissimo, perché trasformare una propria passione in un lavoro vero e proprio non è cosa facile e immediata. Coltiva le tue passioni, come se fossero un hobby, affiancandole ad un lavoro concreto che ti garantisca quella stabilità economica necessaria a poter investire parte dei tuoi guadagni in ciò che più ti piace;
  • Non farti prendere da un eccessivo entusiasmo: ragiona attentamente su quello che vuoi realizzare e definisci un piano logico da seguire. Le passioni sono belle ma il rischio è che possano portarti fuori strada.
  • Tieni d’occhio il tempo: “la calma è la virtù dei forti”, non c’è frase più azzeccata. Il tempo, si sa, è tiranno, ma mai come in questo caso ti invitiamo a non avere fretta e a programmare tutto con calma, perché reinventarsi un lavoro, che sia un lavoro da casa, l’apertura di un agriturismo o una qualsiasi attività dei tuoi sogni, richiede molto tempo prima di portare i risultati sperati. Ti basti pensare alla necessità di farti conoscere dalla tua clientela e costruirti una reputazione, una missione tutt’altro che semplice ed immediata;
  • Sii tenace e molto creativo: armati di tanta pazienza, di tenacia e di creatività, perché per realizzare un sogno bisogna combattere e sapersi distinguere. Se pensi di non possedere queste caratteristiche, ti consigliamo di accantonare le passioni;
  • Opta per qualcosa di realizzabile e soddisfacentemolte persone, in crisi col lavoro, si sono dedicate ad attività di compravendita online, al social trading, alla costruzione di case-famiglia, ad attività di investitore immobiliare online. Altri sono diventati social media manager, o hanno aperto un agriturismo. Una cosa è certa: tutto parte dalla propria passione.

LEGGI ANCHE – Come usare LinkedIn per lavoro? Ecco tre consigli da seguire.

Conclusioni

In questa guida Unicusano ti abbiamo offerto dei suggerimenti su come inventarsi un mestiere e su quelli che sono gli elementi imprescindibili per avere successo. La strada è in salita, ma tante persone hanno realizzato il loro sogno. E tu che aspetti? Da parte nostra un grande in bocca al lupo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali