informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come usare linkedin per lavoro? Ecco 3 consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come usare linkedin per lavoro? Ecco 3 consigli da seguire Studiare a Potenza

Vuoi conoscere tutti i segreti su come usare LinkedIn per lavoro?

Allora abbiamo un’ottima notizia per te: sei nel posto giusto. In questo articolo, infatti, tratteremo proprio questi argomento. Partendo dalle basi di come si usa LinkedIn a come cercare lavoro da casa, fino alle strategie più avanzate per farsi notare da recruiter e aziende. In poche parole, tutto quello che c’è da sapere per ottimizzare le tue possibilità di trovare un lavoro. Regalandoti, in particolare, tre preziosi consigli da seguire.

Vuoi saperne di più? Molto bene, allora non perdiamo tempo ed entriamo subito nel merito, in modo da dimostrare che LinkedIn funziona per lavoro, eccome. Qualora nutrisi ancora dei dubbi sull’importante utilità di questo social network. Perché solo chi non conosce pienamente le sue potenzialità, e come sfruttarle a dovere, può sostenere che LinkedIn non serve a niente.

LinkedIn e lavoro: tutto quello che devi sapere

All’interno di questo testo troverai dunque una vera e propria guida su come usare LinkedIn per lavoro nei minimi dettagli. E anche qualora non possedessi ancora un LinkedIn account, non preoccuparti: abbiamo pensato anche a questo. Tra poco ti spiegheremo passo dopo passo come iscriverti e configurare un profilo professionalmente ben fatto ed efficace. Buona lettura.

Cos’è e a cosa serve LinkedIn

Prima di arrivare ai tre consigli su come usare LinkedIn per lavoro, facciamo un piccolo passo indietro e partiamo dalle basi. Cerchiamo di descrivere in maniera esaustiva cos’è LinkedIn e a cosa serve.

Per farlo, prendiamo come punto di riferimento la definizione data dall’autorevole Enciclopedia Treccani, che descrive così questo importante servizio web:

«Definito “social network professionale”, è la prima rete sociale web interamente volta al mondo del lavoro. A differenza di Facebook o Twitter, LinkedIn non viene usato per incontrare nuovi amici o vecchie conoscenze, bensì per offrire e cercare lavoro e contatti utili per la propria professione.
La rete dispone poi di esperti di settore cui gli utenti possono rivolgersi. Con sede a Palo Alto (Silicon Valley, California), LinkedIn ha oltre quattrocento milioni di utenti in tutto il mondo. Nel 2016 la società è stata acquisita da Microsoft».

In sintesi, possiamo dunque dire che LinkedIn è un servizio web di rete sociale che offre la possibilità di instaurare o sviluppare contatti di natura professionale. Ciò avviene attraverso la pubblicazione e la diffusione del proprio curriculum vitae, nonché grazie alla possibilità di condividere contenuti specifici relativi al mercato del lavoro. È anche possibile di usufruire di un motore di ricerca del lavoro, spazi per pubblicità aziendali e così via. A livello di utilità, infatti. potremmo distinguere tra LinkedIn come funziona per aziende e per singole persone o lavoratori. Ambo le parti, infatti, possono trarre grandi vantaggi da un utilizzo corretto di questo canale, in grado di mettere a contatto domanda e offerta di lavoro.

LEGGI ANCHE – Quali sono le caratteristiche di un commerciale in azienda?

LinkedIn: come creare un account

Come da prassi segnalata sulla pagina di assistenza di LinkedIn , per iscriversi e creare un profilo, occorre seguire i seguenti step:

  1. Vai alla pagina di iscrizione di LinkedIn;
  2. Digita il tuo nome e cognome, l’indirizzo email e la password che intendi usare;
  3. Clicca su Iscriviti ora;
  4. Completa gli ulteriori ed eventuali passaggi richiesti.

Trattandosi di una piattaforma professionale, gli pseudonimi non sono consentiti, come indicato nell’apposito contratto di licenza. Pertanto è necessario, oltre che cosa buona e giusta, utilizzare il tuo nome reale. D’altronde, quale potenziale cliente o datore di lavoro si fiderebbe di una persona che altera o nasconde la propria identità?

E con questo, in un certo senso, abbiamo anche specificato su LinkedIn come funziona la privacy.

I tre consigli di Unicusano per utilizzare LinkedIn

ed eccoci finalmente giunti ai tre consigli fondamentali su come usare LinkedIn per lavoro in maniera efficace ed efficiente.

  1. Aggiorna sempre curriculum e il tuo profilo. E allega una foto profilo professionale e seria, non dimenticare mai che la natura di questo social network è diversa da quelli che magari utilizzi per scherzare con gli amici;
  2. Sfrutta la sezione “Cerca Lavoro”, grazie alla quale hai la possibilità di vedere tutte le posizioni aperte in ognuno dei settori che maggiormente ti interessano. Soprattutto, ricordati di attivare le notifiche via e-mail e salvare le ricerche. Così da arrivare prima degli altri sulle posizioni aperte più interessanti;
  3. Utilizza gli aggiornamenti di stato per farti notare, evidenziando di cosa ti occupi, e le parole chiave in tutti i campi del profilo, dal sommario alle competenze perché la ricerca da parte dei recruiter generalmente avviene attraverso quelle. Questa è un’ottima strategia per farti notare.

E con questo la nostra guida su come utilizzare LinkedIn per lavoro volge al termine. Adesso tocca a te metterti in gioco: il mondo del lavoro ti aspetta. Buona fortuna.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali