informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Densità dell’acqua: cos’è e come si calcola

Commenti disabilitati su Densità dell’acqua: cos’è e come si calcola Studiare a Potenza

Sai cosa si intende per densità dell’acqua e come si calcola?

Se stai cercando approfondimenti su questo argomento, allora hai trovato la giusta guida che fa al caso tuo. In questo articolo, infatti, scopriremo sull’acqua qualcosa di diverso rispetto ai modi più comuni che abbiamo di osservarla: da sorseggiare a cena nei ristoranti di Potenza o della tua città qualora fosse un’altra, oppure da utilizzare per schiarire la voce prima di parlare in pubblico. Andremo oltre, con qualcosa più da libri di fisica e scienza. Qualcosa che ha a che fare con il peso specifico acqua e su come si calcola la densità.

Cosa ne dici? Abbiamo stimolato la tua curiosità e “sete” di sapere? Allora bevi un pure sorso e poi entriamo subito nel merito della questione. Buona lettura.

Cos’è la densità e come si calcola quella dell’acqua

Nei prossimi paragrafi, dunque, andremo a scoprire cosa si intende per densità in generale e come si calcola nello specifico quella dell’acqua.

Densità: definizione e accezioni specifiche

Prima di vedere cos’è e come si calcola la densità dell’acqua, è necessario fare un piccolo passo indietro e partire dalle basi. Innanzitutto bisogna capire cosa intende per densità e quali sono le diverse accezioni specifiche che la riguardano.

Per fare ciò, prendiamo come riferimento iniziale part della definizione che ne da l’autorevole vocabolario enciclopedico Treccani. Ecco un primo esplicativo estratto:

«Con significato relativo, la condizione di un corpo, o di un complesso costituito di molti elementi, le cui parti costitutive sono più o meno vicine fra loro, secondo un rapporto che può essere precisato numericamente, o espresso genericamente mediante aggettivi come basso, alto, elevato e simili».

Scendendo, a livello più approfondito, alle accezioni relative alla fisica, la stessa fonte specifica che in questo caso si tratta del:

«Rapporto tra una data grandezza (massa, energia, ecc.) e l’estensione su cui essa si distribuisce: sostanza ad alta, a bassa densità».

In particolare, aggiunge poi queste distinzioni per “tipologie” di densità:

  1. Assoluta o massa volumica o massa specifica;
  2. Superficiale o areica;
  3. Lineare o lineica, ovvero il rapporto intercorrente rispettivamente tra massa e volume, massa e area della superficie, massa e lunghezza di un corpo omogeneo;
  4. Densità Relativa o semplicemente densità. Quindi il rapporto tra la massa di un certo volume di una sostanza e la massa di un uguale volume di acqua distillata a 4 °C
  5. Di carica elettrica (rispettivamente volumica, areica, lineica di carica);
  6. Di energia (come sopra);
  7. Ottica, il logaritmo decimale dell’opacità.

Tra queste, sempre a proposito di acqua, merita un maggiore approfondimento la densità relativa.

Densità relativa all’acqua

Per concludere il discorso sulla densità, il vocabolario Treccani aggiunge una interessante postilla che riguarda, anche se indirettamente, proprio l’acqua. Riferendosi alla densità relativa, infatti, la definisce in questo modo:

«È il rapporto δ=m/ma tra la massa m di un certo volume di una sostanza e la massa ma di un ugual volume di acqua distillata a 4 °C.  Si parla di densità relativa, ma a rigore si dovrebbe definire densità relativa all’acqua.

Se un corpo ha un volume V e una massa m ed è ma la massa di un ugual volume di acqua (distillata, 4 °C), fra la densità assoluta ρ e quella relativa δ passa la relazione ρ=δma/V.

Vengono utilizzati i densimetri per la misurazione di d. assolute o relative (i picnometri, la bilancia di Archimede, l’effusiometro, gli areometri)».

Fatte queste doverose premesse, concentriamoci adesso esclusivamente su come calcolare la densità dell’acqua.

Tabella per calcolo densità nell’acqua

Iniziamo col dire che la densità dell’acqua è determinata innanzitutto dalla temperatura, mentre è costante al variare della pressione.

Generalmente si prende come riferimento per la densità acqua distillata il valore di 1000kg/m³ con un atmosfera di pressione e quattro gradi di temperatura. Parliamo quindi della densità dell’acqua in metri cubi.

Più dettagliatamente, in una ideale tabella di valori, possiamo affermare che, se per una temperatura di 1000 °C e un volume specifico di 1,0434 m3/g abbiamo una densità acqua pari a 0,9584 cm3/g, per una temperatura di 80 °C e un volume di 1,0290 m3/g avremo una densità di 0,9718 cm3/g.

Analogamente, continuando con questa relazione sulla densità dell’acqua, sappiamo che per una temperatura di 60 °C e un volume di 1,0171 m3/g la densità è pari a 0,9832 cm3/g.  Qualora volessi calcolare il volume o la densità acqua dolce kg/m3 ti  basterebbe fare una semplice equivalenza.

Ma che differenza c’è tra densità acqua dolce, distillata o densità acqua di mare?

Nel caso di acqua salata, ad incidere sono la temperatura, la salinità e la profondità del mare. In quest’ultimo caso, registriamo un aumento di pressione di un atm per ogni 10,33 di profondità. La densità di questo tipo di acqua, inoltre è maggiore rispetto a quelli distillata.

Ad esempio, per una percentuale di salinità del 4,2% abbiamo una densità di acqua di mare pari a 1029 kg/m³. per concludere, precisiamo che naturalmente i liquidi non sono tutti uguali, altro conto è adempio la densità olio.

E con questo si conclude questa piccola guida Unicusano sulla densità dell’acqua.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali