informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Fisici famosi: 10 scienziati da ricordare

Commenti disabilitati su Fisici famosi: 10 scienziati da ricordare Studiare a Potenza

Sei uno studioso o semplice appassionato di scienza curioso di conoscere i fisici famosi più importanti di sempre?

Allora hai trovato l’articolo che fa per te. Dopo le nostre guide sui dieci film sulla meccanica quantistica da non perdere e sui migliori libri di fisica da leggere, abbiamo deciso di dedicare uno spazio anche agli scienziati importanti di questa affascinante disciplina.

In questa guida, infatti, troverai una carrellata di personaggi che hanno arricchito la nostra visione del mondo, una lista degna delle migliori puntate de “Leonardo – Il tg della Scienza”, trasmissione di successo del 1992 condotta dalla giornalista Silvia Rosa Brusin e che fu molto apprezzata anche all’interno della comunità scientifica, stimolando un interesse tale da parte pubblico verso queste tematiche, da convincere anche le redazioni delle testate nazionali della Rai ad inserire stabilmente in scaletta servizi di carattere scientifico.

Insomma: daremo vita ad un immaginario convegno di scienziati riunendo le più grandi menti della storia. Pronto per cominciare? Molto bene, perché iniziamo subito. Buona lettura.

Scienziati famosi: i grandi fisici

Dieci personaggi che hanno cambiato il mondo o che lo stanno ancora facendo. Una top ten di fisici delle particelle, teorici, matematici, astrofisici, esperti di cibernetica, energia nucleare e molto altro. Scienziati che hanno fatto la storia e fisici famosi viventi. Curioso di conoscerli? Allora andiamo subito a scoprirne di più a partire dai prossimi paragrafi.

Che cos’è la fisica e cosa fanno i fisici

Prima di andare a conoscere i fisici famosi di ieri e di oggi, facciamo un piccolissimo passo indietro per chiarirci le idee su chi sono e cosa fanno.

I fisici sono scienziati che si occupano di fisica. L’Enciclopedia Treccani definisce con queste parole questa disciplina:

«Con il termine fisica gli antichi designavano la riflessione filosofica sui fenomeni della natura, e quindi il suo ambito era strettamente connesso al concetto di natura cui di volta in volta ci si riferiva. Con l’affermarsi in età moderna della tendenza a una considerazione sperimentale dei fenomeni naturali, il termine è passato a indicare la scienza volta a fornire una descrizione razionale di quelli, tra i fenomeni naturali stessi (appunto detti fisici), suscettibili di sperimentazione e che riguardano grandezze misurabili; di fatto, peraltro, un gran numero di fenomeni naturali, che pure presentano tali requisiti, non sono abitualmente considerati come oggetto della fisica: è il caso, per es., dei fenomeni biologici, chimici, geologici».

Specificando poi quali sono gli ambiti di studio interni:

«La tradizionale suddivisione della fisica in meccanica, idrodinamica, acustica, termodinamica, elettromagnetismo, ottica, struttura della materia, a cui si sono aggiunte nel 20° sec. nucleare e subnucleare, ha carattere piuttosto convenzionale e fini prevalentemente didattici».

I fisici sono dunque prevalentemente impiegati all’interno delle Università in qualità di ricercatori o di professori, nonché nei laboratori degli enti di ricerca. Ma il loro contributo risulta oggi molto prezioso anche per ricoprire ruoli professionali nelle strutture ospedaliere o in qualità di esperti per le applicazioni della fisica in medicina nelle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente. E poi nell’area della programmazione e delle tecnologie della informatica e della comunicazione, nonché in ambienti dell’economia e della finanza, dove le loro capacità di elaborare ed applicare modelli matematici quantitativi a problemi che presentano aspetti statistici e probabilistici risulta determinante.

I più grandi fisici di tutti i tempi

Fatte tutte le doverose premesse del caso, iniziamo la nostra rassegna di fisici famosi viaggiando nel tempo. Andiamo cioè a svelare quegli scienziati che hanno fatto la storia di questa disciplina. O perlomeno alcuni di essi, visto che la lista potrebbe arricchirsi di tante altre personalità che per motivi di spazio non potremo citare. Per adesso escluderemo gli italiani, ai quali dedicheremo un paragrafo a parte. Ecco tre storie di scienziati famosi del passato da ricordare:

  1. scienziati famosiBlaise Pascal (1623-1662). Uno dei più importanti personaggi famosi francesi nel campo della scienza. Già bambino prodigio istruito dal padre, fu un grande matematico fisico, filosofo e teologo;
  2. Isaac Newton (1642-1727). Matematico, fisico, filosofo naturale, astronomo, teologo e alchimista inglese. In poche parole, uno dei più grandi scienziati di tutti i tempi. Chi non conosce la storia della mela di Newton per spiegare la gravità? Non a caso la sua opera Philosophiae Naturalis Principia Mathematica, datata 1687, è considerata da molti la nascita della fisica moderna. Fu anche Presidente della Royal Society;
  3. Albert Einstein (1879-1955). Filosofo, matematico tedesco naturalizzato svizzero e statunitense, ma soprattutto il più famoso tra i fisici famosi. Padre della teoria della relatività, vinse il Premio Nobel per la fisica nel 1921 per la scoperta della legge dell’effetto fotoelettrico. A lui si deve la mutazione del paradigma di interpretazione del mondo fisico.

E così abbiamo svelato i primi tre nomi della nostra top ten di fisici famosi. Per scoprire tutti gli altri, selezionati su diverse categorie, leggi con attenzione i prossimi paragrafi.

Nomi di scienziati e fisici italiani

Tra gli scienziati che hanno cambiato la storia del mondo e dell’umanità, figurano certamente anche tanti fisici famosi italiani. Ecco perché abbiamo deciso di dedicare loro un focus specifico. Citarli tutti, anche in questo caso sarebbe impossibile, ecco perché ci siamo limitati a selezionarne altri tre:

  1. Archimede di Siracusa (287 a.C. – 212 a.C.). Uno dei padri nobili della scienza. Lo abbiamo annoverato tra gli italiani, anche se si potrebbe benissimo dire che sia stato un matematico e fisico greco, in quanto all’epoca Siracusa faceva parte della Magna Grecia, prima di essere conquistata dall’antica Roma proprio nell’anno della morte di Archimede, il 212 a.C;
  2. Galileo Galilei (1564 – 1642). Ecco a te il padre della scienza moderna. L’uomo che traghetta l’umanità dalla fisica di Aristotele e Tolomeo al sistema astronomico di Copernico;
  3. Alessandro Volta (1745-1827). Docente, fisico italiano, ingegnere e chimico. Noto in particolare per l’invenzione della pila e per la scoperta del metano. Se lo stesso Albert Einstein, nel libro L’evoluzione della fisica, attribuisce a Volta un ruolo fondamentale nell’evoluzione della fisica, un motivo ci sarà.

Con questi tre scienziati, che vanno ad aggiungersi ai già citati Pascal, Newton ed Einstein, abbiamo svelato sei fisici famosi da ricordare su dieci.

Una curiosità: se sei un nostalgico delle vecchie Lire, ricorderai certamente come sia il ritratto di Galileo Galilei che di Alessandro Volta comparivano in due diverse banconote dell’epoca: il primo veniva raffigurato in una versione delle 2.000, mentre Volta nelle 10.000 lire.

I più grandi fisici del 900

Per definire la nostra top ten, mancano ancora all’appello quattro personalità, che abbiamo pescato tra i fisici famosi contemporanei. Dalle origini ai giorni nostri, dunque. Ecco i lori nomi:

  1. Erwin Schrödinger (1887-1961). Un altro guru nel campo della meccanica quantistica, tanto da guadagnarsi una equazione a lui intitolata e per la quale vinse il premio Nobel per la fisica nel 1933;
  2. Richard Feynman (1918-1978). Fisico e divulgatore statunitense scientifico che arricchisce di un ulteriore Premio Nobel per la fisica la nostra top ten. Feynman lo vinse nel 1965 per l’elaborazione dell’elettrodinamica quantistica;
  3. Stephen Hawking (1942-2018). Uno tra i più grandi fisici teorici di tutti i tempi, noto soprattutto per i suoi studi sui buchi neri, sulla cosmologia quantistica e sull’origine dell’universo. Personaggio molto popolare anche perché apparso o citati in numerosi film o serie televisive come Star Trek: The Next Generation e The Big Bang Theory;
  4. Jim Al-Khalili (nome completo Jameel Sadik Al-Khalili). Fisico teorico dalle spiccate doti comunicative, nato a Baghdad nel 1962 e autore, tra gli altri, del libro La fisica del diavolo. Al centro del suo modo per spiegare la scienza ci sono paradossi apparentemente insolubili.

Ed ecco completata la nostra lista di nomi. Di conseguenza, con questi quattro grandi scienziati contemporanei, giunge così al termine la nostra guida sui migliori fisici famosi da studiare e ricordare.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali