informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono le domande per l’esame di avvocato orale?

Commenti disabilitati su Quali sono le domande per l’esame di avvocato orale? Studiare a Potenza

Stai cercando di farti un’idea su quali possano essere le domande per l’esame di avvocato orale? Sei sulla pagina giusta.

Se sei arrivato qui hai sicuramente ottenuto una laurea in giurisprudenza e ti stai preparando per ottenere l’abilitazione di avvocato. Probabilmente hai già superato le prove scritte ed eccoti arrivato al momento di pensare alla preparazione per l’esame orale d’avvocato.

Nonostante le prove scritte siano lo scoglio più arduo da superare per diventare un avvocato a tutti gli effetti, anche l’orale non va sottovalutato. Il tuo compito sarà quello di prepararti al meglio per non buttar via tutti i sacrifici fatti per superare le prove scritte. Per aiutarti abbiamo scelto di scrivere una guida che abbia come oggetto le domande per l’esame di stato di avvocato. Dove oltre a darti le informazioni su come è strutturato l’esame faremo un elenco di alcune delle domande più frequenti.

LEGGI ANCHE – Studiare online a Potenza: le proposte per la tua foramazione.

Quasi avvocato: l’esame orale

Se sei tra i fortunati che hanno superato le prove scritte è arrivato il momento di prepararti alle domande per l’esame di avvocato orale.

LEGGI ANCHE – Cinque consigli per studiare in ogni periodo dell’anno.

Come è strutturato l’esame

L’esame orale d’avvocato si divide in tre parti.

Nel dettaglio, l’orale dell’esame di avvocato si divide in tre parti:

  • Breve illustrazione delle prove scritte;
  • Discussione di brevi questioni concernenti 5 materie a scelta del candidato;
  • Dimostrazione di essere a conoscenza dell’ordinamento forense e dei diritti e doveri dell’avvocato (ultima parte).

Abbiamo visto che nella seconda fase, il candidato deve scegliere 5 materie di cui trattare. La scelta va fatta tra le seguenti categorie del diritto: Costituzionale, Civile, Commerciale, Diritto del Lavoro, Penale, Tributario, Processuale civile, Processuale penale, Internazionale privato, Ecclesiastico, Comunitario, Diritto Amministrativo.

Bisogna precisare che una delle 5 materie deve essere necessariamente un diritto processuale a scelta tra il civile e il penale.

Ora che abbiamo chiarito quali sono le modalità dell’esame orale è arrivato il momento di consigliarti i testi migliori per preparare l’esame orale di avvocato in un mese.

Esame orale avvocato: testi consigliati

Molti pensano che l’esame orale di avvocato sia difficile da superare a causa del poco tempo a disposizione per la preparazione, ma non è proprio così. L’errore principale di molti candidati è quello di scegliere i testi sbagliati per la preparazione. I sondaggi condotti per l’esame orale di avvocato del 2018 hanno confermato che il 92% dei candidati ha studiato sui testi che indicheremo qui di seguito:

  • “Compendio di istituzioni di Diritto Privato” (Diritto Civile);
  • “Compendio di Diritto Internazionale Privato e Processuale“;
  • “L’esame di avvocato. Manuale completo di preparazione alla prova orale”;
  • “Compendio di Diritto penale. Parte generale e speciale”;
  • Diritto Civile. Manuale Breve. Tutto il programma d’esame con domande e risposte commentate”;
  • “Compendio di Diritto Amministrativo”;
  • “Codice civile esplicato. Spiegato articolo per articolo”;
  • “Compendio di Diritto Processuale Penale”;
  • “Manuale di Diritto Processuale e Civile”;
  • “Compendio di Diritto Commerciale”;
  • “Compendio di Diritto del Lavoro”;
  • “Manuale di Diritto Costituzionale”;
  • “Compendio di Diritto Ecclesiastico. Chiese, culti e religioni nell’ordinamento italiano”;
  • “Compendio di Diritto Tributario”.

Questi libri ti saranno indispensabili per rispondere al meglio alle domande per l’esame di avvocato orale.

Esame avvocato: le domande più frequenti

Un altro fattore non indifferente riguarda la conoscenza delle domande più frequenti. Prima di andare all’esame ti consigliamo di informarti sulle domande che solitamente pone la commissione d’esame e di informarti anche su quelle dell’anno precedente, quindi sulle domande per l’esame di avvocato 2018. Per darti una mano abbiamo raccolto per te alcune delle domande per l’esame di avvocato orale per ogni disciplina del diritto:

  • Costituzionale. Organi Costituzionali (Governo, funzioni del Parlamento, status dei parlamentari, Presidente della Repubblica, composizione del CSM), Fonti (abrogazione articolo 12, Statuto dello Straniero, riforma del Titolo V, amnistia e indulto) e Diritti e Libertà (articoli 2, 13, 14, 15, 16 e 17);
  • Processuale Civile. Parte Generale (riunione e separazione, termini processuali, ricusazione e astensione, spese processuali) e Processo di cognizione (Articolo 38 c.p.c. Costituzione attore e del convenuto, prova testimoniale e giuramento);
  • Ecclesiastico. limiti espressi e limiti impliciti, rifiuto trattamento sanitario per motivi religiosi, articolo 8 della Costituzione, delitti contro la religione dello Stato, enti ecclesiastici, insegnamento religioso nella scuola pubblica e sentenza sulla nullità di matrimonio;
  • Penale. Parte Generale (principio di legalità, simulazione di reato, differenza tra delitto tentato e consumato, dolo specifico e dolo generico, commisurazione della pena) e Parte Speciale (truffa e incauto acquisto, rapina impropria, diffamazione, falso ideologico e falso materiale, omicidio del consenziente);
  • Internazionale privato. Ordinamento comunitario, capacità giuridica e capacità d’agire, rapporti tra coniugi e patrimoniali, limitazione alle norme di diritto internazionale privato e principio di reciprocità.

Conclusioni

Ed eccoci arrivati alla fine di questa guida. Le ultime cose che vogliamo raccomandarti sono: scegli bene le materie da trattare all’esame orale; basa la tua scelta sulle materie in cui credi di essere più preparato, ma non strafare.

Ricorda che la commissione darà più importanza alla conoscenza perfetta di una materia “semplice” piuttosto che alla conoscenza frammentaria di una materia “difficile”. Non ci resta che augurarti buona fortuna.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali