informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come migliorare la concentrazione mentale nello studio?

Commenti disabilitati su Come migliorare la concentrazione mentale nello studio? Studiare a Potenza

Restare concentrati nello studio è già di per sé difficile, ma può essere particolarmente impegnativo quando si è circondati da una miriade di stimoli. Nel mondo sempre connesso di oggi, le distrazioni sono a un clic di distanza.

Anche nei momenti di silenzio, è facile ritrovarsi a scrollare il feed di Instagram o le notifiche, senza nemmeno rendersene conto!

La capacità di concentrarsi su un risultato e indirizzare lo sforzo mentale unicamente sullo studio è fondamentale per imparare cose nuove, raggiungere obiettivi e ottenere buoni risultati in un’ampia varietà di situazioni.

La tua capacità di concentrarti può fare la differenza tra il successo e il fallimento. Fortunatamente, è un’abilità che può essere acquisita con l’esercizio, partendo dalla modifica di alcune abitudini quotidiane.

Ecco alcuni suggerimenti e trucchi basati sulla psicologia che possono aiutarti a sviluppare concentrazione e l’energia sullo studio. Fanne tesoro se ti sei da poco iscritto all’Università di Potenza!

Elimina la dipendenza dai social

L’interattività della rete ci offre nuovi potenti strumenti per trovare informazioni, esprimerci e conversare con gli altri. Ma la natura intrinsecamente avvincente dei social media e delle piattaforme correlate lo rendono un nemico primario della concentrazione.

I social dotati di una “notifica” nella parte superiore di uno schermo giocano sul desiderio umano di novità, aspettativa e anticipazione. Questo crea una curiosità mentale che ti porta ad allontanarti dai libri ad intervalli regolari.

Poiché molte persone studiano e guardano i loro telefoni contemporaneamente, non solo stanno allenando il loro cervello ad aspettarsi ricompense a breve termine, ma stanno anche frammentando la loro attenzione.

Devi limitare l’uso di Internet e metterlo in secondo piano, altrimenti prenderà il controllo del tuo tempo.

Elimina le distrazioni

I social, naturalmente, non sono l’unica distrazione che può compromettere la concentrazione sullo studio. Può trattarsi anche di una televisione in sottofondo, di un vicino particolarmente rumoroso o di qualcuno in casa che ti interrompe.

Un modo per affrontare questo problema è quello di destinare un tempo e un luogo specifici allo studio e chiedere di essere lasciati soli in quel periodo di tempo. Un’altra alternativa è cercare un luogo calmo dove sai che sarai in grado di lavorare indisturbato. La biblioteca, una stanza privata in casa o persino una caffetteria tranquilla potrebbero essere tutti buoni posti da provare.

Molti studenti possono trarre beneficio anche dallo studiare all’aria aperta, in un parco o giardino pubblico. E’ stato provato che il contatto con la natura migliora l’umore e l’energia mentale.

Ma non tutte le distrazioni provengono da fonti esterne. Esaurimento, preoccupazione, ansia, scarsa motivazione e altri disturbi riguardanti la sfera psicologica possono essere particolarmente difficili da evitare. Il nostro consiglio è quello di concentrarti su pensieri e immagini positive per combattere l’ansia e la preoccupazione.

Se trovi la tua mente vagare verso pensieri demotivanti, riporta consapevolmente la tua attenzione al compito che stai portando avanti.

Dormi abbondantemente

La mancanza di sonno non ti aiuterà in alcun modo, specialmente quando si tratta di concentrazione.

Il corpo segue naturalmente un ciclo sonno/veglia di 24 ore chiamato ritmo circadiano. Il ritmo circadiano è influenzato dagli orari dei pasti e dalla luce naturale. Nel nostro mondo moderno, entrambi sono influenzati in modo negativo.

È stato stimato che 1 adulto su 3 non dorme quanto ne avrebbe bisogno. Ciò può essere dovuto a cattive abitudini di sonno, a un disturbo distruttivo come l’apnea del sonno o al lavoro su turni.

Il modo migliore per influenzare positivamente il ritmo circadiano è:

  • Mangiare alla stessa ora al giorno
  • Andare a letto alla stessa ora al giorno
  • Non stare sveglio inutilmente fino a tardi
  • Ridurre l’esposizione dello schermo con luce blu a tarda notte

Evita il multitasking

Sebbene per molte persone il multitasking sia il modo migliore per sbrigare più compiti contemporaneamente, in realtà può avere effetti controproducenti, soprattutto sullo studio. Destreggiarsi tra più attività contemporaneamente può ridurre drasticamente la produttività e rende molto più difficile memorizzare i dettagli.

Le risorse di attenzione sono limitate, quindi è importante sfruttarle saggiamente. Smetti di pensare in multitasking e invece presta la tua piena attenzione a un obiettivo alla volta.

Consapevolezza e meditazione

Quello della consapevolezza è un argomento scottante, e per una buona ragione. Nonostante il fatto che le persone abbiano praticato forme di meditazione della consapevolezza per migliaia di anni, i suoi numerosi benefici per la salute stanno iniziando a essere compresi solo di recente.

La meditazione è l’atto di rafforzare la tua capacità di concentrare la tua attenzione, sopportando enormi quantità di “turbolenze mentali”. Il problema è che la maggior parte delle persone non medita. 

Viviamo in una cultura che prospera sulla distrazione. È difficile stare fermi per oltre 20 minuti. Ma anche piccole quantità di meditazione possono avere un grande impatto sulla concentrazione, la produttività e l’energia mentale.

Per praticare la consapevolezza è possibile partire anche da semplici esercizi basati sul controllo della respirazione. Anche se questo potrebbe sembrare un compito ingannevolmente semplice, potresti scoprire che in realtà è molto più difficile di quanto sembri. Fortunatamente, questa attività respiratoria è qualcosa che puoi fare ovunque e in qualsiasi momento.

Inizia facendo diversi respiri profondi mentre ti concentri davvero su ogni respiro. Quando senti che la tua mente inizia naturalmente a vagare, guida delicatamente e acriticamente la tua attenzione verso il tuo respiro profondo.

Alla fine, probabilmente scoprirai che sarà sempre più facile disimpegnarsi dai pensieri invadenti e riportare la tua attenzione sul momento presente.

Concediti delle pause

Hai mai provato a concentrarti su una lunga sessione di studio? Dopo un po’, la tua attenzione inizia a scendere e diventa sempre più difficile dedicare le tue risorse mentali al tuo obiettivo.

Gli studi hanno dimostrato che anche fare brevi pause spostando la tua attenzione altrove può migliorare drasticamente la concentrazione. Quindi, la prossima volta che stai lavorando a un compito prolungato, assicurati di concederti qualche minuto di svago mentale.

Devia la tua attenzione su qualcosa che non ha a che fare con lo studio, anche se è solo per pochi istanti. Questi brevi momenti di tregua potrebbero mantenere la tua attenzione mentale nitida e le tue prestazioni elevate per quando ne hai davvero bisogno.

Dieta e integrazione

Aumentare la concentrazione non riguarda solo ciò che fai, ma anche ciò che mangi. Il tuo cervello è un organo che ha bisogno di nutrimento, in tutti i sensi. Infatti, consuma circa il 20% delle calorie che assumi nell’organismo.

La dieta migliore per aumentare la concentrazione è quella ricca di proteine, carboidrati complessi e alcuni grassi saturi. Questo fornirà al tuo cervello l’energia di cui ha bisogno per mantenere alti livelli di concentrazione ed energia.

Alcuni alimenti davvero degni di nota per aumentare la concentrazione sono:

  • salmone
  • olio di cocco
  • mirtilli
  • noci di vario genere
  • avocado
  • pane integrale
  • riso integrale
  • mirtilli
  • uova
  • cioccolato fondente

Molte persone mancano di molti degli elementi costitutivi che il cervello sfrutta per funzionare efficacemente, principalmente perché oggi è molto più difficile attuare una dieta ricca di nutrienti.

Al fine di ri-ottimizzare il cervello e assicurarsi che funzionino in modo efficace, è possibile compensare con alcuni integratori. Alcuni di questi sono:

  • L-tirosina
  • L-theanina
  • Bacopa monnieri
  • Ashwagandha
  • Complessi di vitamina B

Questi integratori forniranno naturalmente i micronutrienti di cui il cervello ha bisogno per sintetizzare le informazioni, creare nuove cellule cerebrali e migliorare la concentrazione e la concentrazione. Tuttavia, assicurati sempre di consultare un medico prima di prendere qualsiasi decisione.

Rafforzando il tuo focus mentale, scoprirai di essere in grado di raggiungere obiettivi inaspettati e di concentrarti sulle cose nella vita che ti portano davvero successo, gioia e soddisfazione.

Credits immagine: Depositphotos/agsandrew

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali