informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere una tesi di laurea triennale: la nostra guida

Commenti disabilitati su Come scrivere una tesi di laurea triennale: la nostra guida Studiare a Potenza

Sei alla ricerca di consigli su come scrivere una tesi di laurea triennale?

In questa guida ti spiegheremo come si fa una tesi dalla A alla Z, guidandoti dalla scelta dell’argomento all’impaginazione della tesi di laurea.

La scrittura e la discussione della tesi sono due fasi importantissime di chiusura del tuo percorso di laurea a Potenza: è la tesi, infatti, a sancire la fine dei tre anni accademici e a consegnarti alla società con la qualifica di “dottore”.

Scrivere la tesi è un processo complesso e laborioso, che richiede un impegno lungo e costante in tutte le fasi della sua realizzazione.

Vediamo ora nel dettaglio come scrivere una tesi di laurea triennale e quali indicazioni seguire per produrre l’elaborato perfetto.

Trucchi e consigli per scrivere una perfetta tesi di laurea

Dal primo contatto con il professore alla discussione pubblica, ecco tutto quello che devi sapere su come scrivere una tesi sperimentale o compilativa.

Prima della scrittura: schemi e idee

Prima di iniziare la nostra guida su come scrivere una tesi di laurea triennale, facciamo un passo indietro e trattiamo un argomento spesso sottovalutato, ma fondamentale per la buona riuscita della prova: l’idea.

Si, perché non esiste una buona tesi senza una buona idea alle spalle. Per aiutarti a scrivere una tesi di laurea, oltre alla nostra guida, ti consigliamo la lettura del testo Come si fa una tesi di laurea di Eco.

In questo libro Umberto Eco affronta a 360 gradi l’argomento tesi di laurea, dall’invenzione alla stesura dell’elaborato.

Iniziamo subito col dire che esistono essenzialmente due tipologie di tesi:

  • Tesi compilativa, adatta soprattutto a laureati di facoltà umanistiche, in cui si raccolgono delle fonti già esistenti e si confrontano fra loro al fine di costruire un elaborato che racchiuda i punti di vista più rilevanti su un determinato argomento;
  • Tesi sperimentale, adatta soprattutto a laureati di facoltà tecnico-scientifiche, dove si fanno degli esperimenti o delle raccolte di dati al fine di dimostrare una determinata idea.

Avere una buona idea per una tesi di laurea non è semplice. Ad ogni modo, ti consigliamo di fare un brainstorming e delle mappe concettuali per analizzare tutte le macro tematiche che più ti interessano, in modo da trovare un filo conduttore da analizzare nella tua tesi.

Struttura di una tesi di laurea

Ora che abbiamo parlato dell’idea, vediamo come scrivere una tesi di laurea triennale e come strutturare l’elaborato.

La prima cosa da fare dopo la scelta dell’argomento e della natura della tesi è una ricerca bibliografica preliminare. In questa fase dovrai cercare tutti i libri, le riviste scientifiche, i documenti e gli archivi specializzati che contengono informazioni utili per la stesura del tuo elaborato.

Una volta individuate le tue fonti, inizia a stilare la tua bibliografia provvisoria da sfruttare come punto di partenza per scrivere la tua tesi e, magari, un abstract con i punti fondamentali da trattare da consegnare al docente di riferimento.

Un esempio di tesi di laurea che si rispetti ha al suo interno una serie di elementi, chiari e facilmente riconoscibili. Questi sono:

  • Frontespizio;
  • Indice;
  • Introduzione;
  • Capitoli, paragrafi e sottoparagrafi;
  • Conclusione;
  • Note;
  • Bibliografia e fonti web.

Per capire come scrivere una tesi di laurea triennale nel modo corretto, analizzeremo nel dettaglio ciascuno di questi elementi e ti diremo in che modo strutturare il tuo elaborato.

come scrivere una tesi di laurea

Frontespizio

Per frontespizio intendiamo quella pagina della tua tesi presentata all’inizio del tuo elaborato. Questa pagina deve necessariamente riportare una serie di informazioni come:

  • Nome dell’Università;
  • Dipartimento;
  • Titolo e sottotitolo della tesi;
  • Nome e cognome del laureando;
  • Nome e cognome del relatore;
  • Anno accademico

Per questa pagina ti raccomandiamo uno stile classico: l’importante è che ci siano tutte le informazioni richieste dalla facoltà e che siano strutturate in modo chiaro e esaustivo.

Indice

L’indice è una parte fondamentale della tesi di laurea, perché racchiude al suo interno tutti gli argomenti trattati nel tuo elaborato.

Ti consigliamo di redigere l’indice prima di iniziare a scrivere la tua tesi, in modo da avere già uno schema preliminare degli argomenti da affrontare. Ovviamente, man mano che strutturerai il testo, potresti renderti conto di voler ampliare (o eliminare) determinate tematiche; l’indice può essere modificato, ma attenzione a non perdere troppo di vista il fulcro della tua tesi.

Introduzione

Nella parte relativa all’introduzione, dovrai scrivere una sorta di riassunto di ciò che tratterai nella tua tesi. La parte introduttiva ha il compito di illustrare al lettore ciò che troverà nelle prossime pagine e deve pertanto essere ordinata e accurata.

Capitoli, paragrafi e sottoparagrafi

Se vuoi scoprire come scrivere una tesi di laurea triennale, non puoi non tener conto della parte centrale del tuo lavoro: il corpo del testo.

Il testo della tesi può essere strutturato in capitoli, paragrafi e sottoparagrafi, in modo da facilitare la lettura e di rendere il lavoro il più ordinato possibile.

Conclusione

In questa parte dovrai mettere in luce i risultati raggiunti con la tua tesi e riassumere, in poche pagine, tutto ciò a cui la tua metodologia di lavoro ha portato.

La conclusione serve, per l’appunto, a tirare le somme e a offrire prospettive al lettore sugli eventuali sviluppi futuri dell’argomento oggetto della tesi.

Note

Le note sono strumenti molto utili per chi legge, ma anche per chi scrive. Tra le funzioni principali delle note, menzioniamo:

  • Citazione delle fonti trattate;
  • Approfondimento di tematiche specifiche o digressioni;
  • Rinvio ad altre parti del testo.

Per quanto riguarda la collocazione delle note, puoi scegliere se inserirle:

  • A piè di pagina, consentendo al lettore una rapida lettura delle stesse;
  • Alla fine del capitolo, dedicando una pagina ad hoc;
  • Alla fine della tesi.

Bibliografia

Come abbiamo già accennato, la bibliografia è la parte più importante per la stesura di una tesi di laurea.

Nella bibliografia dovrai indicare tutti i testi menzionati o utilizzati per redigere il tuo elaborato. In aggiunta alla bibliografia, puoi aggiungere la sitografia, che fa riferimento alle fonti online consultate per scrivere il tuo documento.

Indicazioni stilistiche

Ora che abbiamo visto come scrivere una tesi di laurea triennale e come è strutturato l’elaborato, ecco qualche indicazione  e consiglio di natura generale sulla redazione del tuo lavoro.

  • Attenzione agli errori grammaticali o di sintassi: prima di convertire la tua tesi di laurea in pdf, modifica il file word facendo attenzione che non vi siano errori di forma o refusi. Rileggi la tesi più di una volta e controlla la punteggiatura, la grammatica e l’impaginazione;
  • Non farti scrivere tesi di laurea a pagamento: oltre ad essere contro ogni principio etico e morale, pagare qualcun altro per scrivere la tua tesi va contro ogni tuo interesse. Il lavoro deve essere il frutto delle tue idee e deve racchiudere tutto ciò che hai studiato nei tre anni precedenti;
  • Utilizza il corsivo o il grassetto con parsimonia: utilizza il grassetto per mettere in evidenza i concetti chiave della tua tesi. Il corsivo, invece, può essere utile per indicare una parola in una lingua straniera. Per le citazioni, ti consigliamo di utilizzare le virgolette;
  • Immagini e tabelle: inserisci nel tuo elaborato delle foto o delle immagini significative per l’argomento che stai trattando. Se devi illustrare un flusso o una gerarchia, le tabelle o i diagrammi possono fare al caso tuo.

Ora che il tuo elaborato è pronto, non commettere errori grossolani il giorno della discussione. Sii sereno davanti alla Commissione e non farti prendere da ansia e nervosismi: vedrai che il tuo lavoro e il tuo impegno daranno i loro frutti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali