informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un report in inglese: regole e consigli utili

Commenti disabilitati su Come scrivere un report in inglese: regole e consigli utili Studiare a Potenza

Hai bisogno di informazioni su come scrivere un report in inglese?

Non preoccuparti. Fai un bel respiro e leggi questo articolo. Perché qui troverai la soluzione al tuo problema.

In questa guida, infatti, parleremo proprio di questo. Perché saper leggere e scrivere ogni tipo di documento nella lingua più parlata in Europa, e non solo, è fondamentale. Dall’imparare come scrivere una review in inglese a come strutturare una lettera formale, fino a come scrivere un article in inglese.

Torna tutto utile, sia per studiare che per lavorare in una azienda. Sia per scrivere una tesi di laurea che per occuparsi di geopolitica o leggere i principali quotidiani economici internazionali.

Sei d’accordo? Bene, allora sarai anche curioso di entrare subito nel merito. Ecco perché, fatte queste doverose premesse, non perdiamo tempo e andiamo subito al sodo: come scrivere un report in inglese.

Buona lettura, o meglio “enjoy the reading”.

Tutto quello che devi sapere per fare un report in english

Gli esempi di report e documenti più comuni che le aziende hanno necessità di produrre o tradurre in inglese sono diversi. Come fare un report di un progetto, ad esempio. Oppure un report lavoro svolto, ma anche recensioni, lettera commerciale o articoli di svariata natura. Così come può capitare, a seconda del settore di competenza, di scrivere un report scientifico. Andiamo a sviscerarli tutti, caso per caso.

Come scrivere un report aziendale in inglese

come scrivere una letteraLa prima risposta da dare alla nostra domanda di partenza, ovvero come scrivere un report in inglese, risiede non solo nella grammatica da utilizzare, ma anche nella conoscenza e nella comprensione della struttura di cui in inglese.

Naturalmente è opportuno usare un linguaggio appropriato e formale. Se vuoi essere scrupoloso, cerca di capire se il tuo interlocutore è madre lingua inglese oppure se quella è la sua seconda lingua.

Specialmente nel secondo caso, conviene non fare ricorso a frasi troppo lunghe e complesse. Piuttosto, la cosa importante è quella di riuscire a trasmettere messaggi chiari e specifici.

Consigli particolari? Segui uno schema basato sull’utilizzo di parole chiave o, per così dire, linking words per legare periodi e concetti.

Per il resto, le regole di un buon report sono universali. Ricordati, pertanto, di:

  • Rendere la presentazione allettante;
  • Essere diretto e onesto, le bugie hanno le gambe corte…anche in inglese;
  • Utilizzare un design e delle illustrazioni colorate e interessanti;
  • Mettere a fuoco i concetti principali ed essere breve e conciso quanto serve;
  • Cercare di rendere tutto ordinato e leggibile;
  • Fare ricorso ad un inglese semplice e coerente con il contesto e l’interlocutore;
  • Creare un report organizzato e strutturato, magari con titoli e sottotitoli.

Ma andiamo a vedere più da vicino come scrivere un report in inglese rispettando la struttura adatta.

  1. La prima regola è quella di iniziare il testo con una “Introduction“, ovvero un’introduzione avente come obbiettivo quello di presentare il report e i suoi contenuti principali. Magari sfruttando frasi standard tipo “This report deals with…”, che equivale al nostro “questo report tratta di…”.
  2. Dopo l’introduzione è la volta dei paragrafi, ognuno dei quali deve essere distanziato di almeno un rigo dall’altro e deve avere un titolo specifico. Se all’interno di essi vuoi dare dei suggerimenti, puoi utilizzare altre formule standard come “It might be advisable to” oppure “I propose that we should”.
  3. Esauriti i paragrafi si passa alle conclusioni, in inglese “conclusion“. Non sono altro che un riassunto finale di quanto espresso nel report.  Forme tipiche da utilizzare possono essere “In conclusion” o “To sum up” (per riassumere, appunto).

Come scrivere una lettera in inglese

Abbiamo visto come scrivere un report in inglese. Ma come scrivere, invece, una lettera? Per di più se si tratta di una lettera commerciale o comunque formale?

Partiamo dall’intestazione e facciamo subito qualche esempio in inglese con la traduzione in italiano. Da utilizzare in base alla situazione all’interlocutore, ovvero dal grado di confidenza tra le parti e se ci riferiamo ad una solo persona o a più, ad un uomo oppure ad una donna.

  • To Whom It May Concern – All’attenzione di chi di competenza;
  • Dear Madam – Gentilissima Sig.ra;
  • Dear Sir – Gentilissimo Sig.re (al plurale Dear Sirs – Spett.li Signori);
  • Hello Steve (o qualsiasi altro nome) – Buongiorno Gentile Steve;
  • Hi Steve – Buongiorno Steve;
  • Hey Steve – Ciao Steve;
  • Hey Folks – Salve gente.

Dopo aver rotto il ghiaccio, passiamo alle formule introduttive.

  • We are writing to you regarding – La contatto in riferimento a…
  • I’m writing to you in order to have further information about – La contatto per avere maggiori informazioni riguardo…
  • I’m writing to you on behalf of – La contatto per conto di…
  • Your company was highly recommended by – La vostra azienda ci è stata altamente raccomandata da…
  • I would like to thank you for – Vi ringrazio per…
  • Would you be so kind as to – Sarebbe così gentile da…
  • We would appreciate it if you could send us more detailed information about – Le saremmo molto grati se potesse inviarci informazioni più dettagliate riguardo a…
  • Would you please send me – La prego di inviarmi…
  • We are interested in receiving – Siamo interessati a ricevere…
  • Could you please send us your current price list for – Potrebbe gentilmente inviarci il vostro listino prezzi attuale per…?
  • I would be interested in asking you – Sarei interessato a chiederle…
  • We would like to know – Vorremmo sapere se…

Come scrivere corpo, conclusione e saluti di una lettera in inglese

Concludiamo questa nostra guida su come scrivere un report in inglese con quest’ultimo paragrafo dedicato alla seconda parte delle lettere formali.

All’interno del corpo della lettera è possibile inserire queste frasi:

  • It is our intention to – È nostra intenzione…
  • We could arrange a meeting at your earliest convenience – Potremmo organizzare un incontro al più presto
  • Please send us the goods as soon as possible – Vi preghiamo di inviarci la merce nel più breve tempo possibile
  • Please find enclosed a copy of the documents – Trovate in allegato una copia dei documenti
  • We are planning on giving a talk – Stiamo pianificando una conferenza
  • Please let us know the new shipment date as soon as possible – Vi preghiamo di farci sapere la nuova data di spedizione il prima possibile
  • We carefully considered your proposal and – Abbiamo considerato attentamente la vostra proposta e…
  • We are sorry to inform you that… Siamo spiacenti di informarla.

Mentre per quanto riguarda la conclusione:

  • If you need any additional assistance, please contact me – In caso avesse bisogno di assistenza non esiti a contattarmi
  • If we can be of any further assistance, please let us know – Se possiamo esserle di ulteriore aiuto, non esisti a contattarci
  • Thanking you in advance – Ringraziandola in anticipo
  • I would be most grateful if you could look into this matter as soon as possible – Le sarei molto grato se potesse esaminare il problema il prima possibile
  • Please reply as soon as possible because – Si prega di rispondere il prima possibile perché…
  • Thank you for your help in this matter – La ringrazio per l’aiuto nella risoluzione di questa questione.
  • I look forward to discussing this with you at your earliest convenience – Spero di poterne discutere con Lei al più presto
  • If you require more information – Nel caso fossero necessarie maggiori informazioni…
  • We look forward to hearing from you soon – Auspicando di risentirla presto

E infine, per salutare:

  • Sincerely – In fede
  • Yours faithfully – Distinti saluti
  • Yours sincerely – Cordiali saluti
  • Best regards – Saluti
  • All the best – Cordialmente

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali