informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare psicologo forense: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare psicologo forense: studi e possibilità Studiare a Potenza

Dalla valutazione della salute mentale degli imputati nei processi penali, alla risoluzione delle controversie sulla custodia dei minori nei tribunali familiari, gli psicologi forensi sono vitali per il processo giudiziario.

Gli psicologi forensi devono avere una forte comprensione sia della psicologia che della scienza forense. Questo lavoro richiede una forte capacità di comunicazione e pensiero strategico, poiché questi professionisti devono condurre interviste e analizzare le risposte e il linguaggio del corpo.

Sia che tu stia dando una prima occhiata ai programmi universitari o stia scegliendo la tua specializzazione, scopri di più su ciò che serve per diventare uno psicologo clinico specializzato in psicologia forense.

Cos’è la psicologia forense?

La psicologia forense è spesso descritta come la fusione di diritto e psicologia, in quanto gioca un ruolo fondamentale nella punizione e nella prevenzione dei crimini.

Gli psicologi forensi applicano la loro esperienza in questioni legali, cercando di capire perché certi tipi di persone commettono crimini; che tipo di persona ha commesso un crimine e come impedire che simili situazioni possano ripetersi.

La psicologia forense può essere un pezzo molto importante del puzzle quando si cerca di risolvere un caso criminale. I professionisti in questo campo sono spesso in grado di aiutare a restringere l’elenco dei sospettati o almeno di fornire un movente per un crimine. In alcuni casi, la testimonianza di un esperto psicologo forense potrebbe essere decisiva in caso di condanna.

Anche il campo della psicologia forense ha un suo ruolo nella prevenzione del crimine. I professionisti in questo settore potrebbero essere chiamati a partecipare alla riabilitazione dei criminali, ad esempio, per contribuire a garantire che diventino cittadini rispettosi della legge. La ricerca in questo campo può anche aiutare a individuare alcuni tipi di persone che potrebbero commettere crimini prima che lo facciano effettivamente.

Cosa fa uno psicologo forense?

Gli psicologi forensi offrono la loro esperienza professionale per aiutare il sistema giudiziario in materia sia civile che penale. Durante i processi, gli psicologi forensi spesso fungono da consulenti e testimoni esperti. Analizzando le prove sulla scena del crimine, questi psicologi possono sviluppare profili criminali per ristringere l’elenco dei sospettati.

A questi professionisti sono richieste forti capacità di comunicazione e ascolto, la capacità di stabilire la fiducia con i trasgressori / criminali accusati, ma anche saper lavorare in team, analizzare le informazioni statistiche e comprendere la terminologia giuridica. Sebbene la TV e il cinema spesso sensazionalizzino questa professione, gli psicologi forensi conducono principalmente ricerche in un contesto più accademico.

La psicologia forense comprende molte sottocategorie, adattate alle esigenze specifiche di vari casi o pazienti. Gli psicologi forensi che si occupano dell’età adulta forniscono un contributo cruciale ai casi legali, compresi i contenziosi in cui la competenza penale in materia di custodia, assistenza ai minori, abusi domestici, reati sessuali e altri crimini violenti è di primaria importanza. Gli specialisti possono valutare il rischio di reati futuri e la finzione di malattia mentale o deterioramento cognitivo.

I neuropsicologi forensi studiano, invece, come i disturbi e le condizioni cerebrali psicologiche e fisiologiche influenzano la funzione cerebrale, potenzialmente con conseguente scarso controllo degli impulsi, mancanza di giudizio o comportamento criminale. Alcune aree del cervello (ad esempio corteccia prefrontale, amigdala e ippocampo e lobo temporale) sono comunemente associate a disturbo di personalità antisociale o psicopatia. I neuropsicologi esaminano queste aree del cervello per determinare il rischio di recidiva dei criminali.

Infine, gli psicologi forensi possono essere formati per applicare i principi della pratica psicologica al campo delle forze dell’ordine. Gli agenti di polizia richiedono spesso l’assistenza di psicologi quando si ritrovano ad affrontare crisi come minacce di suicidio e altri eventi traumatici. Gli psicologi progettano anche corsi di formazione per le forze dell’ordine e programmi di gestione dello stress. Se pensi che questo percorso faccia al caso tuo scopri come entrare nella polizia scientifica.

Dove lavora uno psicologo forense?

Questi professionisti lavorano tipicamente in carceri, carceri, centri di riabilitazione, dipartimenti di polizia, studi legali, scuole, agenzie statali o studi privati.

Molti psicologi forensi possono anche prestare servizio come lavoratori autonomi. Alcuni possono lavorare come consulenti, ad esempio, o possono scegliere di ricevere un compenso per aver testimoniato in qualità di professionisti.

Come posso diventare uno psicologo forense?

La maggior parte dei lavori nel campo della psicologia forense richiede una Laurea in Psicologia e un Master. Unicusano ha attivato due percorsi accademici, triennale e specialistico, curati dai massimi esperti del settore e ricchi di opportunità.

Attualmente la nostra offerta formativa prevede i seguenti corsi di laurea:

Il percorso triennale, focalizzato sull’acquisizione delle competenze base nell’ambito della psicologia, prepara lo studente alle metodiche di studio dei processi psicologici. Dopo la laurea triennale, potrai proseguire gli studi con il Corso di laurea magistrale, distinto in due diversi curriculum a seconda della specializzazione.

L’Università Niccolò Cusano offre anche diversi Master di I e II livello afferenti all’area psicologica, tra cui un Master in Psicologia giuridica e forense. I Master sono in continuo aggiornamento: per consultare l’elenco dei Master attivi, puoi visitare la sezione “Master” del nostro sito web.

Per iniziare il tuo percorso nel campo della psicologia forense, contatta gratuitamente e senza impegno il numero verde 800.98.73.73.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali